89 min Disponibile dal 28/11/2018 fino al 27/11/2019


Questo film non è neutrale, ma è dalla parte dei diritti umani, quelli messi nero su bianco dalla comunità internazionale nella Dichiarazione Universale di Parigi 70 anni fa. E’ ad opera di Claus Keber, storico presentatore della TV pubblica tedesca ZDF, è ambientato in decine di paesi diversi sparsi nel mondo e tocca con mano, articolo per articolo, lo stato delle libertà e diritti fondamentali difesi da quella Dichiarazione. In diverse parti del mondo, ci sono eroi che difendono i diritti umani ad ogni costo: dalle coraggiose ostetriche del Kenya rurale ai dissidenti cinesi in esilio, dai leader della rivoluzione degli ombrelli ad Hong Kong alle popolazione Maya umiliate dalle multinazionali in Guatemala. Ci sono dittatori, che in nome del potere e dell’ordine sociale ignorano diritti quali la libertà di espressione, di stampa, di professione religiosa, il diritto di cura, all’asilo, e quelli dei bambini. E poi le minacce tecnologiche, che i regimi hanno in serbo: dal controllo totale tramite le tecniche di riconoscimento facciale in Cina alle intelligenze artificiali, che in Arabia Saudita possono paradossalmente ricevere il diritto di cittadinanza, come è stato per Sophia Hanson. Nel film intervengono, tra gli altri, Madeleine Albright, ex segretario di stato americano, Joachin Gauck, ex presidente tedesco e Kenneth Roth, direttore esecutivo di Human Rights Watch. Si conclude con un monito: “Tutti parlano delle urla dei despoti. Ma è più pericolosa l’indifferenza dei compiaciuti”.

Autore: Copyrights©Intrattenimento https://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/

Blog: Intrattenimento https://luciaru63.wordpress.com Fb:https://www.facebook.com/LuciaRusso63 https://www.facebook.com/intrattenimentoOnline/