La differenza tra “Voler bene e Amare”

Il 14 gennaio 2020 terminerà il supporto per Windows 7.

Il 14 gennaio 2020 terminerà il supporto per Windows 7.
Microsoft si è impegnata a fornire 10 anni di supporto tecnico per Windows 7 quando è stato rilasciato il 22 ottobre 2009. Al termine di questo periodo di 10 anni, Microsoft interromperà il supporto di Windows 7 in modo da potersi concentrare sul supporto di tecnologie più recenti e di nuove esperienze. Il giorno specifico della fine del supporto per Windows 7 sarà il 14 gennaio 2020. Dopo tale data l’assistenza tecnica e gli aggiornamenti software di Windows Update, che ti permettono di proteggere il PC, non saranno più disponibili per il prodotto. Microsoft consiglia vivamente di passare a Windows 10 prima di gennaio 2020 per evitare che, in caso di bisogno, l’assistenza o il supporto non sia più disponibile.

Che cos’è Superadobe?

Come adobe, superadobe è basato sulla terra, economico e mantiene le case fresche durante il giorno. Ma è anche resistente ai terremoti. Potrebbe questa svolta su una tradizione salvare vite in tutto il mondo?

5 marzo 2019

Il sole picchia, i polli corrono e la musica suona da sotto la tela di una cucina improvvisata. Le nuvole mattutine si aprono, lasciando il posto alla vista del vulcano Popocatepetl, parzialmente innevato, in lontananza. Lungo le strade di Hueyapan, Morelos, i detriti sono ancora sparsi dal terremoto di magnitudo 7.1 di settembre 2017. L’epicentro del sisma si trova a soli 60 km a sud di qui.

Residente Pablo Cuauhtémoc Saavedra Castellanas si trova accanto agli inizi di quella che sarà la nuova casa della sua famiglia. Ma a differenza di molti dei suoi vicini, Saavedra non sta usando blocchi concreti per ricostruire. Il materiale che sta usando è chiamato superadobe. Come materiale basato sulla terra, non richiede risorse esterne. E, forse la cosa più eccitante per i locali in questa zona sismicamente attiva, è resistente ai terremoti.

Sacchi di polipropilene riempiti con una miscela di terra e calce sono impilati uno sopra l’altro. Le pareti della casa sono incrostate da tre strati di terra, calce, erba macinata e letame di cavallo. Il tetto di Saavedra è attualmente un telo; in seguito, il telo verrà sostituito con piastrelle di argilla di produzione locale che hanno fatto parte dell’architettura regionale per secoli.

La casa di superadobe di Pablo Cuauhtémoc Saavedra Castellanas è mostrata in costruzione

In mostra la casa di superadobe di Pablo Cuauhtémoc Saavedra Castellanas (Credit: Mallika Vora)

“Per me, è affascinante avere una casa di superadobe, soprattutto per l’architettura e l’uso della terra, usando le risorse locali”, dice Saavedra. “Sono appassionato della nostra cultura e tradizioni. Abbiamo costruito case fuori dalla terra per molti anni. Avere una casa fatta di superadobe è come portarla ad un altro livello. “

Saavedra è un giovane tessitore che segue la tradizione delle sue nonne, creando tessuti fatti con lana di pecora e tinti con piante locali. Insegna anche Nahuatl, la lingua indigena più parlata nel Messico centrale.

Durante il terremoto, sia la sua casa che la scuola Nahuatl sono crollate insieme a circa 300 altri casi documentati di danni in questa comunità di montagna di circa 7.500 persone. Circa 10 persone sono morte. Molti altri sono rimasti feriti.

Saavedra e la sua famiglia sono i beneficiari dei materiali e delle istruzioni del gruppo di architettura Siembra Arquitectura, con sede a Città del Messico, che mira a fornire alle persone rese senzatetto dal terremoto le conoscenze necessarie per costruire edifici strutturalmente solidi.

Un materiale che stanno incoraggiando è superadobe.

Superadobe è costituito da materiale di terra fortificato con calce, quindi compresso in sacchetti

Superadobe è costituito da materiale di terra fortificato con calce, poi compresso in sacchetti impilati uno sull’altro (Credit: Getty)

Superadobe è stato progettato dall’architetto iraniano-americano Nader Khalili. Per prima cosa ha proposto la costruzione di sacchi di terra in un simposio della NASA del 1984 che ha incaricato i partecipanti di condividere le idee su come costruire sulla Luna e su Marte, usando il materiale disponibile in loco, poiché i costi per portare materiali dalla Terra nello spazio sarebbero esorbitanti.

La terra è davvero oro: il 99% del materiale di cui hai bisogno per costruire un rifugio per te stesso è sulla tua terra – Sheefteh Khalili

“Quando mio padre ha fatto questa presentazione, il suo caso è che la terra è davvero oro: il 99% del materiale di cui hai bisogno per costruire un rifugio per te è sulla tua terra. Parlare di vera sostenibilità ed empowerment “, afferma Sheefteh Khalili, co-direttore del Cal-Earth Institute. Un ente no profit fondato nel 1991 dal suo defunto padre, l’istituto insegna alle persone come costruire strutture sostenibili e resistenti ai disastri utilizzando l’architettura basata sulla terra.

Superadobe non è diverso da adobe, che è stato usato in questa regione per secoli. Adobe è un materiale a base di terra costituito da terreno compattato con materiali organici come stocchi di mais, fieno e letame animale. È uno dei materiali da costruzione più antichi al mondo, anche se i suoi componenti esatti possono variare.

L'interno di una casa di superadobe al Cal-Earth Institute (Credit: Getty)

L’interno di una casa di superadobe al Cal-Earth Institute (Credit: Getty)

Superadobe è anche prodotto da terra e materiali organici. Ma la miscela è fortificata con calce, poi compressa in sacchetti di polipropilene (lo stesso materiale utilizzato per creare leves sandbag) che sono ammucchiati uno sopra l’altro, ciascuno strato pesante separato da filo spinato. Questo tiene le borse in posizione e forma efficacemente le pareti della struttura.

Si stima che le case di Superadobe durino per secoli e siano redditizie da produrre. In questa remota comunità agricola, la realizzazione del nuovo materiale porta anche il potenziale di creare autonomia e posti di lavoro meglio retribuiti.

“Mio padre ha progettato superadobe per essere costruito praticamente ovunque”, dice Sheefteh. “Non abbiamo trovato un contesto in cui non sia un’opzione.”

Il superadobe di Nader Khalili è stato ispirato da antiche dimore in climi rigidi come i deserti del Medio Oriente. Le strutture superadobe hanno dimostrato di resistere a devastanti disastri naturali devastanti. Dopo il terremoto di magnitudo 7,2 in Nepal nel 2015 e l’uragano Maria a Porto Rico, gli edifici di superadobe erano ancora in piedi.

Caso superadobe al Cal-Earth Institute, senza scopo di lucro fondato da Nader Khalili

Superadobe case al Cal-Earth Institute, un no-profit fondato da Nader Khalili per condividere la tecnica con altri (Credit: Getty)

Ci sono ora innumerevoli case di superadobe in tutto il mondo, che vanno dai rifugi di emergenza alle case di lusso. Superadobe è stato utilizzato per tutto, dalle strutture costruite da Oxfam International nel campo profughi di Za’atari in Giordania a un edificio nel sud della California, senza scopo di lucro, la Fondazione Ojai – una sopravvissuta al micidiale Thomas Fire dal dicembre 2017 al gennaio 2018.

Molti di questi sono a forma di cupola, che è considerato più resistente agli elementi a causa della fisica dietro la costruzione dell’arco . Ma a Hueyapan, i locali volevano una casa dall’aspetto più tradizionale di un design a cupola. Così Siembra Arquitectura progettò case rettangolari – ma quelle rinforzate con contrafforti su ogni angolo.

La gente del posto custodisce caso dall'aspetto tradizionale a Hueyapan

La gente del posto desiderava case dall’aspetto tradizionale a Hueyapan, quindi Siembra Arquitectura progettò edifici di suberadobe rettangolari (Credit: Mallika Vora)

Sheefteh Khalili sostiene che il sogno di Cal-Earth sarebbe di avere la capacità di schierare costruttori addestrati nelle emergenze, nelle zone disastrate e nei campi profughi, portando con loro solo un borsone pieno di materiali chiave e affidandosi alla terra e ad altre risorse naturali la regione per completare la ricetta.

“Comprendere i principi della costruzione con superadobe significa capire che è radicato nell’architettura antica e indigena, ma che oggi possiamo costruire edifici che funzionano in armonia con la natura e sono sostenibili, moderni e davvero sicuri”, dice Sheefteh. “Le persone possono vivere la loro vita in queste case che saranno lì per le generazioni a venire.”

Superadobe e adobe hanno entrambi benefici per i climi estremi – come a Hueyapan, che a un’altitudine di 2.500 m può sperimentare temperature quasi gelide di notte e sole splendenti durante il giorno. Adobe è un materiale termico che cattura il calore del giorno, rilasciandolo nelle strutture durante la notte. Durante la notte fa il contrario, assorbendo la freschezza che si farà sentire durante il giorno.

Per i locali, un problema con il materiale può essere il tempo che richiede. Possono essere necessari fino a tre mesi per costruire una casa di superadobe, a seconda del tempo. La produzione di Adobe e superadobe coinvolge entrambi i materiali di miscelazione e li calpesta con l’aiuto di cavalli, nel caso di Hueyapan, per compattare completamente la miscela. La lunga stagione delle piogge nel Messico centrale può rallentare ulteriormente il processo.

Questo è uno dei motivi per cui alcune persone che hanno perso la casa preferiscono una nuova casa costruita con blocchi di cemento: è più veloce.

Juan Manuel Espinoza Cortés è stato uno dei primi destinatari di una casa di superadobe a Hueyapan, di cui ce ne sono almeno otto. Condivide la casa di tre camere da letto che si trova di fronte al suo abbondante e selvaggio frutteto con i suoi genitori Don Luz e Doña Célia. Ha imparato l’intero processo da Siembra Arquitectura e ora è il caposquadra su tutti i suoi progetti a Hueyapan.

Come materiale termico, Adobe rilascia il calore nelle case durante la notte

Come materiale termico, Adobe rilascia calore nelle case di notte e fresco durante il giorno (Credit: Mallika Vora)

“Costruire con il cemento è più facile”, spiega Espinoza. “Dobbiamo calpestare Adobe. Usiamo cavalli, usiamo gli umani. Quando inizi a calpestarlo, per creare un terreno pianeggiante, ti rendi conto di quanto sarà intenso un processo. Ma ora che capiamo come farlo, ci stiamo muovendo più velocemente. Ne siamo entusiasti “.

I due principali terremoti del Messico nel 2017 non sono stati un’anomalia, e Espinoza ha visto la sua nuova casa reagire a pochi da allora. “Ondeggia con il movimento della terra”, dice. “L’ho visto muovere e sistemarsi. E altri hanno visto anche quello; che dà alle persone fede. Dimostra che è un materiale di qualità. “

Ora, circa tre mesi dopo aver iniziato, la casa di superadobe di Saavedra è quasi finita. La sua famiglia si è trasferita. Mentre laborioso, dice, il processo non è stato difficile da imparare. E lui è felice con esso.

“È veramente una costruzione ecologica”, dice. “Il design rettangolare più che altro è piacevole perché è davvero una casa – e ha tutto il necessario per il benessere della famiglia.”

Street Artist

Capita spesso che i muri delle nostre città siano deturpati da scritte violente e razziste. A Verona c’è uno street artist che ha deciso di trasformarli in messaggi belli e positivi.

Caro alunno, ti stiamo fregando 3: le materie utili a scuola non sono quelle che ti dicono

Cirque du Soleil: Quidam

Cirque du Soleil: Quidam


Zoe, una ragazza triste e annoiata, ignorata dai suoi genitori per sfuggire alla monotonia della sua vita, si rifugia nel mondo immaginario, stravagante e fantasmagorico di Quidam, una dimensione onirica dominata da giochi di luce e costumi stupefacenti e da una musica da sogno, ingredienti cardine del Cirque du Soleil.

Piccole cose

Sono le piccole cose ad occupare nel cuore gli spazi più profondi.
Come tesori nascosti, i piccoli gesti, le parole delicate, i gesti d’amore autentici, sono quelli che ci porteremo dentro per sempre.
(Anton Vanligt)

BOHEMIAN RHAPSODY

Da qualche parte nelle suburb londinesi, Freddie Mercury è ancora Farrokh Bulsara e vive con i genitori in attesa che il suo destino diventi eccezionale. Perché Farrokh lo sa che è fatto per la gloria. Contrastato dal padre, che lo vorrebbe allineato alla tradizione e alle origini parsi, vive soprattutto per la musica che scrive nelle pause lavorative. Dopo aver convinto Brian May (chitarrista) e Roger Taylor (batterista) a ingaggiarlo con la sua verve e la sua capacità vocale, l’avventura comincia. Insieme a John Deacon (bassista) diventano i Queen e infilano la gloria malgrado (e per) le intemperanze e le erranze del loro leader: l’ultimo dio del rock and roll.

Kilimangiaro St 2018/19 Giamaica

screenshot-127

Giamaica è ritmo, ma è anche un cuore ‘africano’ che continua a battere. Questa isola dei Caraibi porta con sé tutta la magia popolare, spirituale e ‘superstiziosa’ dell’Africa.

Giamaica

Parco Nazionale Gran Paradiso

A piedi tra le nuvole: spegni il motore a ascolta la montagna

Con “A piedi tra le nuvole”, iniziativa legata alla mobilità sostenibile nelle valli piemontesi e valdostane dell’area protetta, il Parco Nazionale Gran Paradiso propone il consueto “Spegni il motore e ascolta la montagna”. Durante l’estate infatti, il Parco invita i visitatori a lasciare l’automobile e a percorrere a piedi (o in bicicletta) le sue valli e i suoi sentieri, non solo per rispettare l’ambiente e lasciare una minor impronta ecologica, ma anche per gustare, con la giusta lentezza, la natura, la cultura e le tradizioni locali.

 

TextMaster_11-03-10.15.40

Essere liberi non significa solo sbarazzarsi delle proprie catene, ma vivere in un mondo che rispetta e valorizza la libertà degli altri.
(Nelson Mandela)

Intrattenimento

Kierkegaard – La disperazione del finito.

Mancare di infinità è limitatezza, ristrettezza disperata … limitatezza e ristrettezza che consiste nell’aver perduto se stesso senza però annientarsi nell’infinito, ma al contrario rendendosi completamente finito, fino a essere diventato, invece dell’io che uno è, un numero, un uomo in più, una ripetizione in più in quella monotonia eterna.
La ristrettezza disperata è mancanza di originalità, ovvero significa essersi privato della propria originalità, essersi, in un senso spirituale, evirato…

continua a leggere  La disperazione del finito

Come guadagnare spazio sulla memoria dello smartphone

memoria esaurita

Trucchi e applicazioni Cloud per conservare dati che occupano memoria sullo smartphone (Android e iPhone) e recuperare spazio memoria esaurita.

Qualsiasi cellulare utilizziamo, ci ritroveremo (prima o poi) davanti al problema dello spazio esaurito, specie sui modelli che dispongono di meno di 64 GB di memoria interna (che possono sembrare molti, ma basta davvero poco per riempire questa quantità figurati valori minori!).Continua a leggere…   Navigaweb.net


“La natura non è un posto da visitare ma il sentirsi a casa.”
(GARY SNYDER)
https://luciaru63.wordpress.com

Acqua


Pura, rigenerante, dissetante, elemento primario per vivere, quanti ti sprecano? Acqua sei un bene prezioso, uomo non inquinarla con la tua superficialità.

( Moreno Michielin)

luciaru63.wordpress.com

Il coraggio di rimanere sé stessi

Si nasce con determinate caratteristiche, poi ci si evolve in funzione del contesto e delle circostanze che influenzano l’esistenza, quindi ci si trasforma. E’ abbastanza ovvio. Ma quanto ci rimane, con il trascorrere del tempo, di noi stessi? Intendo della natura più profonda e più autentica. Non molto.

Vediamo insieme di comprendere quanto perdiamo per strada di ciò che veramente ci fa sentire vivi, ci appassiona. E quanto realmente riusciamo a conservare dei nostri modi di essere più naturali rispetto alle maschere che si è costretti ad indossare.

Il coraggio di rimanere sé stessi.

Se potessimo vedere chiaramente il miracolo di un singolo fiore, l’intera nostra vita cambierebbe.(Buddha)

luciaru63.wordpress.com

Quando gioco con il mio gatto, chi mi dice che io non sia per lui un passatempo più di quanto lui lo è per me? (Michel E. De Montagne)

photostudio_1528836009089.jpg

Quando gioco con il mio gatto, chi mi dice che io non sia per lui un passatempo più di quanto lui lo è per me? (Michel E. De Montagne)

uguaglianza,equità

Rendi la tua vita uno spettacolo. Robin Williams

Occhi limpidi

Occhi limpidi

Gli occhi limpidi trasmettono la luce dell’esperienza;
dell’abbandono del giudizio contro di noi, contro gli altri:
il conflitto che nasce dal timore di non essere accolti.
Comprendere cosa cerchiamo, chi siamo, accoglierci senza
cercare solo difetti è offrirci l’opportunità di trovare serenità;
la stessa che possiamo offrire come dono gratuito.
Molto abbiamo da imparare e sempre poco da insegnare.
Grazie alla vita e a quello che ci ha ferito sappiamo
cogliere i nostri attaccamenti per potercene liberare;
possiamo seminare l’umiltà nel cogliere chi siamo veramente
e respirare armonia senza più timore

Amare gli altri, è anche saper sviluppare con responsabilità quell’impegno con noi stessi per superare i nostro limiti; quale migliore terreno da coltivare se non noi stessi?
Ma che non si tratti di infliggerci delle accuse, piuttosto sarebbe opportuno cogliere i punti di forza e quelle fragilità che dovremmo migliorare; con comprensione e serenità. Se fossimo poco propensi alla tolleranza di noi stessi, per riflesso lo saremmo nei confronti degli altri; accoglierci è accogliere gli altri; molto si impara nell’ascolto altrui e nel cercare di disgregare il nostro piccolo io.

Protendersi verso l’osservazione e la partecipazione è superare i nostri stessi confini.

Non è facile comprendere il senso dell’amore;
dove si offra quel che si è e non ci si aggrappi
ad altri nella speranza di ricolmare quel vuoto che c’adombra.

– Ama gli altri come te stesso – Se non impari ad amare,
a cogliere a nutrire e a saper superare le mille ” colpe”
o quei difetti che temi di avere; perchè ti confronti con gli altri;
dimenticando la tua unicità; cosa offriresti mai?
Il viaggio è in noi, nel nostro essere e solo se sappiamo trovare
armonia sappiamo diffonderla intorno.

30.01.2006 Poetyca

Occhi limpidi – di Poetyca

Contratto per il Governo del Cambiamento

contratto di governo

Contratto per il governo del Cambiamento

I peccati sociali secondo Gandhi

I peccati sociali secondo Gandhi

I peccati sociali di Gandhi sono stati che si ritiene rechino gravi danni alla società. Questo vero e proprio leader spirituale e politico è un forte sostenitore della morale come forza superiore. In virtù di questo, riportiamo i fattori che secondo lui minano la morale sociale.

Le forze morali sono un insieme di valori. Questi rapporti le virtù religiose, civiche, familiari, ecc. Insieme con un’etica, la quale diventa il motore principale della cultura. Un esempio in tal senso, è proprio Gandhi.

“La forza non viene dal vigore fisico. Viene da una volontà indomabile. ”

-Gandhi-

I peccati sociali, a loro volta, si avanzati ad atteggiamenti che si contrappongono all’etica . Costituiscono una situazione che debilita la società. Quando i valori non sono forti, la risposta è debole nei momenti di crisi o difficoltà. Ecco di seguito i peccati sociali su cui Gandhi ci aveva messo in guardia.

I peccati sociali secondo Gandhi
1. Politica senza principi
Quando parliamo di politica , ci sono subito in mente i politici . Criticarli e accusarli di corruzione è ormai una pratica diffusissima. E lo è, allo stesso modo, usare questo pretesto per astenersi dalla politica.

I peccati sociali secondo Ghandi

Il karma: 10 frasi per comprenderlo

Man che tengono dei fiori e rappresentano il karma

Il karma viene menzionato spesso nella vita di tutti i giorni. In generale parliamo di karma quando ci capita qualcosa di negativo, intendendolo come una sorta di vendetta della vita per una brutta azione commessa. In realtà, però, questa concezione non è poi così precisa. Ecco perché è consigliabile conoscere alcune frasi per capire il karma, in modo da poter comprenderne meglio il significato.

La parola karma viene dal sanscrito ed è inteso come una forza invisibile e trascendente che si adatta a ciascuna delle azioni compiute da una persona. Questa forza genera una catena di conseguenze e rappresenta la legge di causa ed effetto. Continua a leggere “Il karma: 10 frasi per comprenderlo”