Report St 2018/19 Vorrei ma non pos – 03/06/2019

Da Report del 3 giugno 2019, di Alessandra Borella. La legge obbliga gli esercenti ad accettare pagamenti elettronici, ma non ci sono sanzioni.

Via della Seta, vantaggi e rischi per l’Italia.

Che la Cina punti sull’Italia, acquistando intere compagnie e investendo nel Paese, è un fatto noto. Dall’altra parte un’Italia sempre più aperta verso il gigante asiatico, in prima fila nel colossale progetto Bri (Belt&Road Initiative) fa preoccupare gli Stati Uniti che non esitano ad esercitare pressioni su Roma.

Dove vanno i rifiuti Cosa succede alle cose che buttiamo nei bidoni della raccolta differenziata, e soprattutto cosa succede se sbagliamo bidone

https://www.ilpost.it/2018/09/16/rifiuti-come-funziona-raccolta-differenziata/

Siamo diventati analfabeti della riflessione, ecco perché la solitudine ci spaventa

Siamo diventati analfabeti della riflessione, ecco perché la solitudine ci spaventa

Siamo diventati analfabeti della riflessione, ecco perché la solitudine ci spaventa

Ora legale tutto l’anno perché le lancette sempre avanti convengono all’Italia.

orologio-1517949841.jpg

A seguito di un sondaggio pubblico, la maggioranza dei cittadini dell’Unione Europea che vi ha partecipato ha espresso il desiderio di abolire il cambio d’orario che avviene ogni sei mesi. Il presidente della Commissione Europea ha annunciato che manterreno l’ora legale tutto l’anno: ecco perché conviene all’Italia.

Continua a leggere   Ora legale tutto l’anno perché le lancette sempre avanti convengono all’Italia

Navdanya: «Fusione Bayer-Monsanto, le multinazionali vogliono controllare cibo e governi»

L’Unione Europea, con una decisione che non ha mancato di sollevare un’ondata di critiche e polemiche, ha dato il proprio benestare alla fusione tra i due colossi Bayer e Mosanto, che daranno vita a una mega-concentrazione di poteri e interessi nei campi della farmaceutica, agrochimica e biotecnologie. L’associazione Navdanya: «Operazioni aggressive per controllare mercato e istituzioni in nome del profitto».

È arrivato il benestare dell’Unione Europea alla fusione tra Bayer e Monsanto. Benchè la benedizione della UE risulti “condizionato” da una serie di misure atte a evitare la concorrenza tra posizioni sul mercato, il nocciolo della questione appare vertere su ben altri fronti. Continua a leggere “Navdanya: «Fusione Bayer-Monsanto, le multinazionali vogliono controllare cibo e governi»”

Il vuoto politico che indebolisce l’Italia e l’Europa

L’Italia uscita dalle urne il 4 marzo è ingovernabile, e tale resterà fino a quando gli italiani non saranno chiamati a risolvere la crisi tornando a votare o, in alternativa, dopo che lunghi mesi di trattative avranno prodotto riavvicinamenti al momento improbabili.

In altre parole, le notizie sono pessime per la terza economia europea e per l’Unione stessa, di cui questo pasticcio non facilita certo il rilancio. Ma davvero possiamo parlare di catastrofe?

L’avanzata dell’estremismo
Cominciamo dai motivi di preoccupazione. In un momento in cui il mondo avrebbe bisogno di un’Europa forte e capace di pesare sulla scena internazionale, le elezioni italiane confermano la crisi delle due grandi forze politiche che avevano strutturato lo scacchiere nazionale e paneuropeo dalla fine della seconda guerra mondiale. La socialdemocrazia e la democrazia cristiana perdono elettori a ogni scrutinio. Continua a leggere “Il vuoto politico che indebolisce l’Italia e l’Europa”

Nestlé, Danone e Coca Cola si stanno rubando tutta l’acqua

L’acque è una risorsa importante e la Nestlé lo sa bene, continuando nelle sue acquisizioni, in questo caso nella riserva degli indiani Morongo in California.

Gli abitanti di Riverside, vivendo in una terra arida con penuria di acqua al confine di questa regione, si lamentano del fatto che la multinazionale svizzera riesca ad estrarla dal sottosuolo e imbottigliarla con il marchio Pure Life rivendendola in tutto il Nordamerica. Continua a leggere “Nestlé, Danone e Coca Cola si stanno rubando tutta l’acqua”

Vantarsi di evitare la tv e i social network non rende migliori

Storicamente, le persone alle quali piace considerarsi intellettuali hanno sempre irriso alle masse che sprecano le giornate dedicandosi a “divertimenti sciocchi”. La definizione di “sciocchi” continua però a cambiare: fino a non molto tempo fa, era considerato frivolo leggere romanzi; poi il loro posto è stato preso dalla televisione, e i romanzi sono diventati da intellettuali.

Per anni mi sono detto che ero diverso dalle persone comuni che guardavano in media quattro ore di televisione al giorno (la mia media si avvicina di più ai 15 minuti), perché facevo qualcosa di molto più intelligente: navigavo su internet. Ma ultimamente, soprattutto grazie ai social network, è diventato impossibile ignorare che anche questa è un’attività fatua. Continua a leggere “Vantarsi di evitare la tv e i social network non rende migliori”

Azienda cerca personale e non lo trova: “Giovani hanno idea sbagliata su lavoro metalmeccanico”

 

L’azienda di Campodarsego, nell’Alta Padovana, che dal 1907 realizza trattori compatti: “Non servono più gli operai addetti alla catena di montaggio come nell’immaginario di una fabbrica del primo Novecento, ma figure con competenze nuove. Forse i giovani vogliono fare tutti il medico o l’avvocato”

http://www.repubblica.it/cronaca/2017/12/02/news/lavoro_azienda_padovana_cerca_dipendenti_ma_non_li_trova_mancano_le_competenze_-182803912/

Meteo, arriva sull’Italia il “Generale Inverno”

Pioggia, freddo, neve e vento su quasi tutta l’Italia

L’inverno ormai è sempre più vicino. Nel weekend infatti è attesa una perturbazione atlantica, che farà da apripista a un più deciso peggioramento del tempo di stampo invernale, assicurano gli esperti de Ilmeteo.it.

I primi peggioramenti sono attesi già per sabato 25 novembre. Lo spostamento verso Oriente della circolazione depressionaria venutasi a creare sabato, favorirà l’ingresso di venti freddi settentrionali, responsabili di un graduale, ma consistente calo termico. E’ previsto poi maltempo su gran parte delle regioni. Continua a leggere “Meteo, arriva sull’Italia il “Generale Inverno””

C’è una sola certezza oggi in politica: nessuno potrà governare.

Con la fine della legislatura comincia l’età della nebbia. E all’orizzonte, anche a causa della legge elettorale, non si vedono programmi, coalizioni e leadership.
Mancano pochi mesi alle prossime elezioni politiche. E la campagna elettorale è già iniziata da tempo. Anche perché le elezioni, nel nostro tempo, non finiscono mai. Continua a leggere “C’è una sola certezza oggi in politica: nessuno potrà governare.”

L’importanza di saper ascoltare, perché «sentire» non basta

Provate a ricordare quante volte nella scorsa settimana di lavoro avete ascoltato in modo attivo colleghi, capi o collaboratori: i più onesti intellettualmente rifletteranno sul fatto che spesso non ci si sofferma molto sull’ascolto – elemento vitale per alimentare ottime relazioni con le persone – sia al lavoro, sia nella vita privata. Continua a leggere “L’importanza di saper ascoltare, perché «sentire» non basta”

Roma, proprio tre anni fa la Raggi dava lezioni su come affrontare il maltempo

«Se il problema sono i tombini e le caditoie ostruite, suggerirei di ripulirle. Se il problema sono i rami degli alberi pericolanti, suggerirei di potarli». Suggerimenti più che sensati per evitare che una grande città come Roma finisca sott’acqua durante la stagione delle piogge, che di solito inizia a novembre. Ed è proprio il 6 novembre di tre anni fa, il 2014, che furono scritti su Facebook questi saggi suggerimenti. Solo che a elargirli fu l’attuale sindaco di Roma, Virginia Raggi, parlando della decisione dell’allora sindaco Ignazio Marino di chiudere scuole e altre attività nella Capitale in vista di un evento meteorologico straordinario, che poi si verificò solo in parte e fortunatamente non creò i danni che si temevano.intrattenimento-online.com/roma-proprio-tre-anni-fa-la-raggi-dava-lezioni-su-come-affrontare-il-maltempo

 

 

Pensione 2018 donne a 66 anni e 7 mesi: lo decide chi può andare in pensione con 4 anni, 6 mesi e 1 giorno di contributi

Pensioni lavoratori ordinari: l’ingiustizia di chi legifera

I comuni cittadini, per accedere alla pensione con 5 anni di contributi devono aspettare di compiere 70 anni e 7 mesi mentre i parlamentari possono permettersi di accedere alla pensione di vecchiaia con 5 anni di anticipo rispetto ai lavoratori ordinari, anni di differenza che diventano 10 in presenza di 2 mandati parlamentari senza soffermarci sulle iniquità degli importi di tali pensioni rispetto a quelle dei lavoratori ordinari. Si parla di molti soldi per soli 5 anni di contributi mentre i lavoratori ordinari devono sudare la propria pensione accumulando anno dopo anni i contributi versati. Il problema non scaturisce dal sistema di calcolo delle pensioni ma dalle indennità percepite dai parlamentari nel corso dei mandati. Per contenere i costi e permettere all’esecutivo di avere le disponibilità economiche mancanti forse sarebbe il caso di rivedere proprio le indennità percepite dai parlamentari: riducendosi le indennità si riducono, di conseguenza, anche i contributi versati e, quindi, i vitalizi percepiti che sarebbero ridotti.
Forse, ma è soltanto il pensiero di chi vede nel sistema una grossa ingiustizia, i parlamentari dovrebbero legiferare sulla pensione degli altri lavoratori mettendosi allo stesso livello: percependo gli stessi stipendi, le stesse pensioni e lavorando gli stessi anni e solo a quel punto potrebbero sapere di cosa si sta parlando e di quale ingiustizia comporti il continuo aumento dell’età pensionabile a fronte di pensioni sempre meno dignitose.
Questo articolo vuole essere il nostro contributo nel dar voce alle numerose polemiche che ci sono giunte al riguardo dai nostri lettori indignati.

https://www.investireoggi.it/fisco/pensione-2018-donne-66-anni-7-mesi-lo-decide-puo-andare-pensione-4-anni-6-mesi-1-giorno-contributi/

Obsolescenza programmata

VACANZE SIMULATE: 2 MILIONI DI ITALIANI RITOCCANO LE FOTO CON HOTEL DA SOGNO E SELFIE COI VIP

Sono 2 milioni gli italiani che postano foto ritoccate per far credere di star trascorrendo una vacanza da sogno. I dati arrivano da un monitoraggio dei più importanti social network, su un campione di 500 turisti tra i 20 e i 50 anni analizzato da un gruppo di psicologi coordinati da Serenella Salomoni, psicologa di Padova.

 

http://www.deejay.it/news/vacanze-simulate-2-milioni-di-italiani-ritoccano-le-foto-con-hotel-da-sogno-e-selfie-coi-vip/532150/

 

 

Prima di desiderare la vita di Donald Trump pensiamoci bene

Uno dei pochi aspetti positivi di dover sprecare tempo a pensare a loro è che Trump e la sua famiglia sono la dimostrazione del fatto che vivere nel lusso più sfrenato non rende necessariamente felici. Siamo tutti un po’ sensibili, suppongo, al messaggio sociale secondo cui dobbiamo invidiare la vita delle celebrità, e di conseguenza essere vagamente insoddisfatti della nostra.

Prima di desiderare la vita di Donald Trump pensiamoci bene 

L’ideale è lavorare quattro ore al giorno

Quanto lavoro intellettuale serio sarebbe giusto cercare di svolgere ogni giorno? (intendiamoci non parlo di cose come partecipare a delle riunioni avendo la testa altrove oppure riorganizzare l’armadietto della cancelleria).

Sembra una domanda complicata. Pensiamo che la creatività sia una cosa sostanzialmente misteriosa e che gli esseri umani siano estremamente diversi tra loro. E poi esistono tanti tipi di lavoro da colletto bianco: perché immaginare che la risposta possa essere uguale per avvocati, accademici, banchieri e ingegneri?

Ma la risposta non è una versione più elaborata del classico “dipende”. La risposta è: quattro ore.

L’ideale è lavorare quattro ore al giorno

(Getty Images) Viaggiare ci rende più creativi

viaggio

Andare all’estero è sempre un’esperienza che arricchisce: nuovi amici, nuove esperienze, nuove storie da raccontare. Secondo alcuni scienziati, potrebbe anche farci diventare più creativi.

https://www.internazionale.it/notizie/2015/04/03/viaggiare-creativita-estero
 

Tutti i conti dell’Italexit: nessuna catastrofe se l’Italia esce dall’euro

italexit-510

Il sistema dell’euro si sta sgretolando e anche l’Italia è a un bivio. E’ possibile che in Francia Marine Le Pen, presidente del Front National – il partito popolar-populista, xenofobo e post-fascista –, vinca le elezioni per la presidenza. Se il Front National vincesse, l’euro si sbriciolerebbe immediatamente. Che cosa accadrebbe allora all’Italia? Il ritorno alla lira potrebbe produrre certamente una nuova crisi ma, se ben gestita, la crisi non provocherebbe un disastro irreparabile. Anzi: l’uscita dall’euro e la ritrovata sovranità monetaria potrebbero finalmente consentire all’economia italiana di riprendere a correre. http://temi.repubblica.it/micromega-online/tutti-i-conti-dellitalexit-nessuna-catastrofe-se-litalia-uscisse-dalleuro/

Continua a leggere “Tutti i conti dell’Italexit: nessuna catastrofe se l’Italia esce dall’euro”

Hora ed dimentica, l’ipocrisia della chiesa cattolica

papa

Papa Francesco afferma che: “La missione dei cristiani nella società è quella di dare sapore alla vita con la fede e nello stesso tempo di tenere lontani i germi inquinanti dell’egoismo, dell’invidia, della maldicenza “…  questa è fantastica! A rovinare la chiesa sarebbero le maldicenze,non la corruzione di alti prelati,la pedofilia,gli Hot party, i continui scandali,le ruberie, i superattici vista Colosseo di certi cardinali. Come sempre Papa Francesco predica bene e razzola male.  continua…http://vincenzospera.blogspot.it/2017/02/hora-ed-dimentica-lipocrisia-della.html Continua a leggere “Hora ed dimentica, l’ipocrisia della chiesa cattolica”

MESE DI MARZO: SEMINA RACCOLTO E LAVORI NELL’ORTO

Il mese di marzo è una festa per l’orto. Con l’avvicinarsi della primavera è giunto il momento di dedicarsi alla semina degli ortaggi che si vorranno raccogliere nei mesi successivi, fino all’estate. Chi non ha mai coltivato un orto può cogliere l’occasione per iniziare, ora che il timore delle gelate potrà finalmente essere accantonato. Sono sufficienti pochi semi da interrare in un vaso per dare il via ad una vere a propria passione. https://www.greenme.it/abitare/orto-e-giardino/9828-marzo-lavori-nell-orto

Più umanità nei luoghi di cura

Snapchat: dai selfie alla quotazione a Wall Street

shyfaw3z

Da molti considerata solo “un’app per ragazzini”, oggi Snapchat ha 158 milioni di utenti attivi ogni giorno e si prepara ad una delle più grandi quotazioni della storia di Wall Street. https://www.adviseonly.com/blog/economia-e-mercati/politica-e-societa/quotazione-snapchat-in-borsa/

Continua a leggere “Snapchat: dai selfie alla quotazione a Wall Street”

Glossario dell’incertezza politica

GettyImages-3143409-1024x750.jpg

I tempi cambiano, ciò che era sinistra diventa di destra, e viceversa. Piccolo vademecum di cose, abitudini e stili di vita che hanno saltato la barricata. http://www.rivistastudio.com/standard/cosa-e-di-destra-e-cosa-di-sinistra/ Continua a leggere “Glossario dell’incertezza politica”