Navdanya: «Fusione Bayer-Monsanto, le multinazionali vogliono controllare cibo e governi»

L’Unione Europea, con una decisione che non ha mancato di sollevare un’ondata di critiche e polemiche, ha dato il proprio benestare alla fusione tra i due colossi Bayer e Mosanto, che daranno vita a una mega-concentrazione di poteri e interessi nei campi della farmaceutica, agrochimica e biotecnologie. L’associazione Navdanya: «Operazioni aggressive per controllare mercato e istituzioni in nome del profitto».

È arrivato il benestare dell’Unione Europea alla fusione tra Bayer e Monsanto. Benchè la benedizione della UE risulti “condizionato” da una serie di misure atte a evitare la concorrenza tra posizioni sul mercato, il nocciolo della questione appare vertere su ben altri fronti. Continua a leggere “Navdanya: «Fusione Bayer-Monsanto, le multinazionali vogliono controllare cibo e governi»”

Il vuoto politico che indebolisce l’Italia e l’Europa

L’Italia uscita dalle urne il 4 marzo è ingovernabile, e tale resterà fino a quando gli italiani non saranno chiamati a risolvere la crisi tornando a votare o, in alternativa, dopo che lunghi mesi di trattative avranno prodotto riavvicinamenti al momento improbabili.

In altre parole, le notizie sono pessime per la terza economia europea e per l’Unione stessa, di cui questo pasticcio non facilita certo il rilancio. Ma davvero possiamo parlare di catastrofe?

L’avanzata dell’estremismo
Cominciamo dai motivi di preoccupazione. In un momento in cui il mondo avrebbe bisogno di un’Europa forte e capace di pesare sulla scena internazionale, le elezioni italiane confermano la crisi delle due grandi forze politiche che avevano strutturato lo scacchiere nazionale e paneuropeo dalla fine della seconda guerra mondiale. La socialdemocrazia e la democrazia cristiana perdono elettori a ogni scrutinio. Continua a leggere “Il vuoto politico che indebolisce l’Italia e l’Europa”

Nestlé, Danone e Coca Cola si stanno rubando tutta l’acqua

L’acque è una risorsa importante e la Nestlé lo sa bene, continuando nelle sue acquisizioni, in questo caso nella riserva degli indiani Morongo in California.

Gli abitanti di Riverside, vivendo in una terra arida con penuria di acqua al confine di questa regione, si lamentano del fatto che la multinazionale svizzera riesca ad estrarla dal sottosuolo e imbottigliarla con il marchio Pure Life rivendendola in tutto il Nordamerica. Continua a leggere “Nestlé, Danone e Coca Cola si stanno rubando tutta l’acqua”

Vantarsi di evitare la tv e i social network non rende migliori

Storicamente, le persone alle quali piace considerarsi intellettuali hanno sempre irriso alle masse che sprecano le giornate dedicandosi a “divertimenti sciocchi”. La definizione di “sciocchi” continua però a cambiare: fino a non molto tempo fa, era considerato frivolo leggere romanzi; poi il loro posto è stato preso dalla televisione, e i romanzi sono diventati da intellettuali.

Per anni mi sono detto che ero diverso dalle persone comuni che guardavano in media quattro ore di televisione al giorno (la mia media si avvicina di più ai 15 minuti), perché facevo qualcosa di molto più intelligente: navigavo su internet. Ma ultimamente, soprattutto grazie ai social network, è diventato impossibile ignorare che anche questa è un’attività fatua. Continua a leggere “Vantarsi di evitare la tv e i social network non rende migliori”

Azienda cerca personale e non lo trova: “Giovani hanno idea sbagliata su lavoro metalmeccanico”

 

L’azienda di Campodarsego, nell’Alta Padovana, che dal 1907 realizza trattori compatti: “Non servono più gli operai addetti alla catena di montaggio come nell’immaginario di una fabbrica del primo Novecento, ma figure con competenze nuove. Forse i giovani vogliono fare tutti il medico o l’avvocato”

http://www.repubblica.it/cronaca/2017/12/02/news/lavoro_azienda_padovana_cerca_dipendenti_ma_non_li_trova_mancano_le_competenze_-182803912/

Meteo, arriva sull’Italia il “Generale Inverno”

Pioggia, freddo, neve e vento su quasi tutta l’Italia

L’inverno ormai è sempre più vicino. Nel weekend infatti è attesa una perturbazione atlantica, che farà da apripista a un più deciso peggioramento del tempo di stampo invernale, assicurano gli esperti de Ilmeteo.it.

I primi peggioramenti sono attesi già per sabato 25 novembre. Lo spostamento verso Oriente della circolazione depressionaria venutasi a creare sabato, favorirà l’ingresso di venti freddi settentrionali, responsabili di un graduale, ma consistente calo termico. E’ previsto poi maltempo su gran parte delle regioni. Continua a leggere “Meteo, arriva sull’Italia il “Generale Inverno””