Stando seduti davanti al fuoco spesso ci si incanta, ma quanti sanno che il simpatico caminetto emette le assai nocive polveri sottili? Oggi il riscaldamento a legna pesa per il 65% sul totale delle emissioni nazionali di particolato, per il resto causate da traffico, attività agricole e industriali. Ma c’è differenza tra un camino tradizionale aperto e una stufa ad alto rendimento energetico, che consuma poco e di conseguenza emette meno polveri nell’aria. La legna è considerata fonte energetica rinnovabile e in quanto tale andrebbe favorita secondo l’accordo sul clima di Parigi firmato dall’Italia. Dipende però da come si brucia. Secondo l’Arpa Lombardia una tonnellata di legna permette di evitare l’emissione di circa 80 kg di CO2 se bruciata in un camino aperto e di circa 900 kg di CO2 se bruciata in una stufa efficiente. E il pellet? È segatura pressata, tutto naturale… davvero? E come si sceglie?

La pagina iniziale, facile e veloce

kadaza

Home page in Italiano. Offre una panoramica chiara dei siti web e dei link più utilizzati in Italia.

https://www.kadaza.it/

Giappone, le ferrovie chiedono scusa per la partenza di un treno 20 secondi in anticipo

Il treno doveva partire alle 9:44:40 ma è partito alle 9:44:20 “perché l’equipaggio non ha controllato l’orario”

La partenza del convoglio che collega Tsukuba a Tokyo era prevista alle ore 9.44.40 ma è partito alle 9.44.20 secondi. Solo venti secondi prima. Così, una compagnia ferroviaria giapponese si è scusata profondamente per aver permesso ad un suo treno di partire con un lieve anticipo. Stupore sui social per la posizione dell’azienda: si tratta di un gesto inaspettato per molti in tutto il mondo che sono abituati a ritardi occasionali e partenze anticipate. Continua a leggere “Giappone, le ferrovie chiedono scusa per la partenza di un treno 20 secondi in anticipo”

Franco Battiato- La cura

Armonia ed equilibrio, il benessere che inizia da te Vivere meglio con consapevolezza di Maddalena De Bernardi

LEGGEREZZA DELL’ANIMA

Anche le scelte più pesanti possono essere gestite in modo diverso grazie all’atteggiamento con cui decidiamo di viverle. Hai mai notato, fra le tue conoscenze, persone con insospettabili carichi, capaci di donare a tutti un sorriso e rendere ogni cosa più semplice? Continua a leggere “Armonia ed equilibrio, il benessere che inizia da te Vivere meglio con consapevolezza di Maddalena De Bernardi”

L’importanza di saper ascoltare, perché «sentire» non basta

Provate a ricordare quante volte nella scorsa settimana di lavoro avete ascoltato in modo attivo colleghi, capi o collaboratori: i più onesti intellettualmente rifletteranno sul fatto che spesso non ci si sofferma molto sull’ascolto – elemento vitale per alimentare ottime relazioni con le persone – sia al lavoro, sia nella vita privata. Continua a leggere “L’importanza di saper ascoltare, perché «sentire» non basta”

AMORI CHE NON SANNO STARE AL MONDO

 

TRA SORRISO E RIFLESSIONE, UNA COMMEDIA CHE SA GUARDARE OLTRE LA SUPERFICIE DELLE SEMPRE PIÙ COMPLESSE RELAZIONI AMOROSE.

youtu.be/vzCxDFwaYQI

mymovies.it/…/amorichenonsannostarealmondo

 

 

 

L’uomo che metteva in ordine il mondo

Con “Mr. Ove” Hannes Holm porta sul grande schermo il best seller internazionale di Fredrik Backman ‘A Man Called Ove’, edito in Italia da Mondadori col titolo ‘L’uomo che metteva in ordine il mondo’. Il risultato è un prodotto ben riuscito sotto ogni punto di vista, sia tecnico che narrativo, che ha ottenuto nel 2017 due nomination agli Oscar, come Miglior Film Straniero e come Miglior Make-up . Continua a leggere “L’uomo che metteva in ordine il mondo”

DONIAMO E RICEVIAMO..

DONIAMO E RICEVIAMO…
di Carmen Pistoia

Ogni giorno nel susseguirsi delle ore che trascorriamo tra la gente, riceviamo e doniamo qualcosa. Gesti che possono apparire banali, insignificanti, ma che lasciano nel cuore una piccola traccia che va a riempire di contenuti un millesimo di secondo. Un abbraccio, un sorriso, una carezza, il semplice buongiorno detto alla vicina di casa. Gesti piccoli che però, ai cuori sensibili, regalano l’infinito. Ci vuole davvero poco per rendere speciale un giorno normale o per rendere straordinario tutto quello che è ordinario. Continua a leggere “DONIAMO E RICEVIAMO..”

passi

da – petali di luce.

bolla

Cerchiamo di colmare il vuoto che sentiamo dentro attraverso l’attaccamento a persone a cose o forse a delle apparenze. Ma arriva il momento nel quale ci rendiamo conto che il vuoto rimane. Continua a leggere “”

immagine

Tutti dovrebbero beneficiare dei tuoi pensieri positivi, sii come la pioggia che non si cura di dove cade.

  • Eduard Leon Word *

ॐ Risvegli ॐ

gatto

“Felice è colui che dalla vita non esige più di quello che essa spontaneamente gli offre, facendosi guidare dall’istinto dei gatti, che cercano il sole quando c’è il sole e quando non c’è il sole, il caldo, dovunque esso sia.”
(Fernando Pessoa)

RIFLESSIONE: L’UOMO IN CERCA DI SOLUZIONI

Mai come ora siamo alla ricerca di soluzioni per la politica, l’economia, il lavoro, i conflitti e le guerre e per tutti i disagi che questi problemi comportano, sia nel macro sistema, visto come la nostra società, che nel microsistema ‘uomo’. Tutti si stanno sforzando di discutere su nuove leggi, nuove regole, morali, etiche, o visioni, dimenticando il fattore più importante di tutti. Continua a leggere “RIFLESSIONE: L’UOMO IN CERCA DI SOLUZIONI”

IL LAVORO PRATICO SU SE STESSI

La domanda che spesso sorge nelle persone che si accostano al lavoro interiore e alla ricerca della verità è la seguente: “A che cosa mi serve… il lavorare su me stesso?”. Domanda più che legittima direi. Il punto è: sappiamo dare una risposta sensata a queste persone? Decidere di lavorare su se stessi (seriamente) nasce solo dopo un lungo periodo di studio, di osservazione cosciente – secondo delle linee guida che vengono fornite assieme all’insegnamento – e di comprensione, che possiamo chiamare – fase propedeutica – che serve solo a gettare le basi e delle fondamenta solide nelle persone potenzialmente interessate, oppure, semplicemente, incuriosite da questo mondo di ricerca. Se prima di tutto, non vediamo la nostra condizione reale e lo stato in cui versiamo, e non facciamo dei collegamenti per comprendere – di come il nostro stato attuale sia la vera causa dei nostri problemi e sofferenze – accadrà, che continueremo ad incolpare le persone della nostra vita, la società e il mondo, non ricavando così alcun beneficio utile e permanente. Continua a leggere “IL LAVORO PRATICO SU SE STESSI”

Le donne sono tutto: mogli, mamme, amiche, amanti.
E spesso anche padri.
Lavorano dentro e fuori casa facendo più fatica dell’uomo,
per poi sentirsi dire che sono il “sesso debole”, “l’angelo del focolare”.
Pensano più alle soluzioni che ai problemi, le donne.
Per questo amano, educano, lavorano, soffrono, sorridono.
Fanno tutto con passione, con generosità, con fermezza, con sincerità.
E non perdono mai la dignità e il sorriso, le donne.
Solo loro sanno rinascere più forti di prima, dopo ogni delusione.
Sanno andare controcorrente,
perché è nella loro natura essere libere.
E percorrono strade difficili,
piene di buche, di salite e di tornanti, le donne.
Ma non si arrendono mai ed arrivano sempre alla meta.
E si guardano indietro soddisfatte, orgogliose di loro.
Le donne sono fatte così.
Semplici, speciali, una vera forza della natura.
Semplicemente Donne…
— Agostino Degas

da – Empatia

images (2)